112 Where Are U – Una app fondamentale

112 Where Are U – Una app fondamentale

Ho scoperto l’app 112 Where Are U da un post di Facebook che ha condiviso uno dei miei contatti. Non sapevo proprio della sua esistenza ma è a dir poco fondamentale da avere sul telefono e da tenere a portata di mano. In breve è un’app tramite cui si può contattare il 112 e inviare già in fase di chiamata la propria posizione esatta. Questo è possibile solo nelle zone coperte dal servizio 112 ovviamente, se siete molto dispersi potrebbe non essere sufficiente.

Mi è capitato più di una volta pensare, mentre ero in giro in macchina perso nelle campagne tra Bergamo e Piacenza o tra Milano e Torino, dove cacchio sono? Se mi schianto, finisco in uno dei fossi a bordo strada o altro, che indicazioni posso dare ai servizi d’emergenza? Ebbene qui ci viene in contro questa app.

Una volta installata chiederà i permessi per geolocalizzare e fare telefonate e permetterà anche di importare i contatti ICE (In Case of Emergency). Questi contatti saranno visibili all’operatore che potrà contattarli in caso di necessità. Alla fine della fase di impostazione iniziale potrete fare una chiamata demo che vi permetterà poi di controllare tramite il loro sito la posizione inviata.

La schermata di Where Are U è molto semplice. Ha tre pulsanti:

  • quello centrale per chiamare il 112 e quindi seguire il percorso telefonico
  • quello in basso a sinistra per fare una chiamata in cui segnalate di non poter parlare, quindi solo una segnalazione scegliendo il tipo di servizio necessario
  • quello in basso a destra permette di chiamare direttamente il tipo di servizio necessario: vigili del fuoco, ambulanza, polizia

Non sottovalutiamo l’utilità di questa applicazione perché, nel momento del bisogno, anche i pochi secondi necessari a far capire dove siamo possono essere cruciali.

Collegamenti utili:

Tag , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Top