Il minimalismo digitale: scopri tutti gli effetti positivi che avrà sulla tua vita

Il minimalismo digitale: scopri tutti gli effetti positivi che avrà sulla tua vita

Quello del minimalismo digitale è un argomento che mi sta particolarmente a cuore. Troppe volte vedo amici al pub, coppie e famiglie al ristorante che, invece di stare insieme, stanno ognuno a guardare il proprio smartphone. Questa è solo la punta dell’iceberg in realtà: i problemi dovuti dall’utilizzo eccessivo del cellulare e i benefici che possiamo trarne lasciandolo un po’ da parte, sono davvero molti.

Scopriamo un po’ assieme questo argomento e spero che possa darti qualche spunto per provare a cambiare alcune abitudini di vita.

Fotografia di Ave Calvar su Unsplash.

Minimalismo e Minimalismo Digitale

Vorrei scrivere un articolo intero dedicato al minimalismo in sé, quindi evito di entrare troppo nell’argomento. Detto in maniera veloce, si tratta di circondarsi solo di cose realmente utili e utilizzate tutti i giorni, eliminando il superfluo. Il minimalismo digitale segue lo stesso concetto ma lo applica direttamente alla nostra vita online.

Parleremo quindi di social network, notifiche e display. Punteremo un po’ il dito contro lo smartphone solo perché è sempre a portata di mano e quindi, inevitabilmente, è la maggior fonte di distrazioni. Tutto quello che segue può essere però applicato anche ai computer, alla televisione e ai dispositivi tecnologici che abbiamo in casa.

Perché abbracciare il minimalismo digitale?

Prima di iniziare a snocciolare i lati positivi del minimalismo digitale, prova ad aprire il Benessere Digitale e vedere l’utilizzo attivo del tuo telefono di oggi. Se già non lo sai, tra le opzioni del telefono c’è una voce che si chiama Benessere Digitale: sarà il nostro principale alleato in questo cambio di vita. Parlo da utente Android, per gli iPhone mi dicono dalla regia che l’applicazione si chiama Tempo Impiegato.

Oltre che mostrarti il tempo di utilizzo suddiviso per le varie applicazioni, ti darà anche la possibilità di impostare un periodo in cui il telefono entra automaticamente in modalità non disturbare e, soprattutto, bloccare le notifiche di alcune applicazioni e impostare il tempo massimo di utilizzo.

Ora veniamo ai motivi per cui vale la pena applicare il minimalismo digitale alla tua vita:

  1. Avrai molto più tempo a disposizione durante la giornata, che potrai usare per una nuova passione, per stare con altre persone o per fare attività fisica.
  2. Sarai più presente e più concentrato nelle tue attività perché avrai moltissime distrazioni in meno.
  3. Ti guarderai attorno di più, cogliendo dettagli ed occasioni del mondo che ti circonda ogni giorno.
  4. Sarai più rilassato e, se riesci a lasciare da parte il telefono alla sera, ne guadagnerà in qualità anche il tuo sonno.

Consigli pratici

Ora ti darò qualche consiglio per attuare il minimalismo digitale già da oggi. Puoi provare a seguirne solo alcuni oppure tutti, a ridimensionarli. Ognuno deve trovare il suo equilibrio non c’è una formula che vada bene per tutti quanti. Ricordati che il telefono in sé è uno strumento utilissimo, semplicemente non dobbiamo lasciare che sia lui a governare la nostra vita.

  1. Apri l’elenco delle applicazioni e inizia a disinstallare quelle non fondamentali e che non usi tanto spesso. Giochi che magari non usi più, applicazioni dei supermercati che non ti occorrono, e via dicendo: fai una bella pulizia. Per ciascuna applicazione chiediti ogni quanto la apri e se ti serve davvero aprirla.
  2. Limita il tempo dei social network tramite l’app del Benessere Digitale. Io ad esempio, prima di toglierli completamente, avevo impostato 10 minuti ad Instagram e 10 minuti a Facebook. Attualmente sono impostati solo i 20 minuti di Youtube.
  3. Disattiva tutte le notifiche tranne quelle delle applicazioni davvero importanti. Io al momento ho attive solo la mail, Whatsapp e la banca. Tutto il resto è disattivo. Puoi farlo sia dalle singole applicazioni, che dal Benessere Digitale. Prime su tutte disattiva le notifiche dei social: fai in modo di guardarli solo quando vuoi tu e non che attirino la tua attenzione di loro iniziativa.
  4. Datti dei periodi della giornata in cui non usi il telefono. Per me è la mattina da quando mi alzo a dopo colazione e la sera dopo la cena. Lascia il telefono in un’altra stanza e dimenticati di lui.
  5. Non controllare il telefono prima di dormire e non tenerlo sul comodino vicino al letto.
  6. Quando esci con amici o con la tua famiglia, lascialo nel portaoggetti della macchina. Magari mettiti d’accordo con loro affinché solo uno lo abbia, così se volete fare qualche foto ai piatti o c’è qualche emergenza comunque avrete possibilità di usarlo.
  7. Se usi spesso i mezzi pubblici, porta un libro invece che guardare il telefono.
  8. Non usare il telefono come sveglia, compra una sveglia vera e propria così non sarai tentato da guardarlo appena ti svegli.

Qualche video emozionale sull’argomento

Il primo video che vorrei farti vedere è Look Up di Gary Turk, un po’ vecchiotto e purtroppo solo in inglese ma che vale assolutamente la pena vedere e diffondere. Se mastichi un po’ la lingua non sarà difficile da seguire, altrimenti potresti provare con i sottotitoli di Youtube che come traduzione sono validi, ma sono molti veloci. Quindi in quel caso ti consiglio di guardarlo e mettere in pausa per leggere, e poi riguardartelo per goderti il video.

Il secondo video che ti consiglio è questo di fanpage.it: Il miglior regalo da fare a Natale. Parla di quante volte diciamo “non ho tempo” e di quanto in realtà ne buttiamo via dietro al telefono. Prova a guardarlo e fammi sapere cosa ne pensi.

Infine l’ultimo video per oggi parla di un argomento molto specifico, non legato strettamente al minimalismo digitale ma che mi sta particolarmente a cuore: l’uso del telefono alla guida. Lo sto inserendo comunque nell’articolo perché credo che sia una conseguenza: se non fossimo così legati a notifiche, aggiornamenti e controllare cosa sta succedendo online, difficilmente ci verrebbe voglia di prendere il telefono mentre guidiamo.

La mia esperienza personale

Io più che col telefono ho sempre dedicato sin da bambino gran tanto tempo al computer. Da quando l’ho ridotto ho notato un miglioramento generale della mia vita. Vado a letto un po’ più presto e non impiego più tanto ad addormentarmi. Dormo meglio e mi alzo più riposato, mi sento più padrone della mia vita e sono riuscito ad allontanare anche un po’ di pigrizia! Anche la forma di acufene che mi dava ogni tanto noia alla sera, non s’è più fatta viva.

Lato Social, non ne sono mai stato troppo dipendente ma li ho sempre avuti. Poi da un annetto ne facevo quasi completamente a meno, li ho rimessi solo ora perché ho avviato questo progetto e vorrei che potesse raggiungere più persone possibile. Il mio tempo sui social ora è solo sul pc però: non li ho installati sul telefono. Quando mi siedo al pc e decido di lavorare per il sito dei Barbagianni, allora apro i suoi social e li gestisco.

Secondo me tutti dovremmo lasciare un po’ da parte il telefono, vivere di più quello che ci circonda e interagire con le altre persone dal vivo. Non penso che nessuno debba usare i social o altre cose del genere, penso solo che bisogna dargli la giusta dimensione. Non possiamo passare giorni ogni mese (perché sì, anche un’ora soltanto di social al giorno vuol dire un giorno al mese) a scorrere notizie e curiosità. Usciamo e parliamo con chi incontriamo, gli amici frequentiamoli dal vivo laddove si può e usiamo il telefono per quelli lontani.

Il nostro tempo online usiamolo per formarci e per crescere, non solo per spegnere il cervello e guardare scemenze. Sia chiaro, è utilissimo anche farsi qualche risata e guardare cose leggere ogni tanto, ma non facciamolo diventare uno scopo di vita.

Dedica tempo a te stesso e a chi ti circonda e vedrai come la tua vita cambierà in meglio.

Tag ,
Opzioni sottoscrizione
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Top